Applicativo Lilarca - Maschera Doc per documenti d'archivio

 200 codice livello descrizione - Campo obbligatorio. Inserire il codice DOC che identifica la posizione dell'unità che si sta descrivendo come documento.

 210 livello descrizione - Campo obbligatorio. Inserire per intero "documento", cioè il tipo di unità archivistica che si sta descrivendo.

 260 codice unità descrizione - Campo obbligatorio. Inserire il codice univoco del documento che si sta descrivendo. Il codice si ricava costruendo una stringa unitaria composta dai segmenti che identificano tutti i livelli superiori e dal codice d'identificazione del livello-documento, dato dalla stringa D + un numero composto da due cifre.(01, 02, ...)

 280 codice unità superiore - Campo obbligatorio. Inserire il codice univoco dell'unità di livello superiore rispetto a quella che si sta descrivendo.

 01 titolo - Campo obbligatorio. Inserire il titolo del documento.(Se il titolo inizia con un articolo, un numero ecc. porlo tra parentesi uncinate. Cfr. manuale Isis/Lilith). Se esiste un titolo proprio trascriverlo esattamente, altrimenti attribuire un titolo che esprima il contenuto del documento. Si può anche scegliere di attribuire come titolo l'incipit del documento (le prime parole seguite da TRE puntini). I titoli attribuiti, a differenza dai livelli superiori (fondi, serie, unità archivistiche...) vanno SEMPRE posti tra parentesi quadre. La prima parentesi quadra va racchiusa tra parentesi uncinate.
Dopo il titolo, preceduta da "^b", se l'unità documentaria descritta NON E' TESTUALE, cioè se si tratta di materiale grafico o di supporto non cartaceo, naturalmente non edito, (altrimenti si utilizza la maschera LIBR), inserire la descrizione del materiale stesso secondo queste definizioni:

Se si vuole rendere ripetibile il sottocampo ^b (ad esempio per descrivere la fotografia di un manifesto) si deve però inserire anche il primo codice di sottocampo (cioè ^a)davanti al titolo.
Ulteriori specificazioni sul materiale vanno inserite nel campo 017-NOTE

 02 complemento - Inserire il complemento del titolo se presente. Poiché il campo è ripetibile, si utilizza per la descrizione della tipologia documentaria, dopo il complemento del titolo, tra parentesi quadre e preceduta dal segno %. Es.: %[bozza di atto legale]. Se non c'e' il complemento del titolo ovviamente non mettere il segno %.
IMPORTANTE: per consentire il recupero in ricerca dei documenti, bisogna arrivare a una descrizione quanto più possibile uniforme, cioè bisogna costruire una lista controllata di termini. L'elenco che segue serve come traccia, da arricchire in modo ragionato sulla base delle tipologie documentarie della documentazione descritta: