Storia delle donne

"- Compito del poeta e dello storiografo (...) è fabbricare qualcosa che soppravvive attingendo alla memoria - (H. Arendt).
Un'affinità tra poeta e storiografo che incrina l'immagine della memoria come quel gesto volontario di ricomposizione del passato, in quanto successione di presenti, come se bastasse l'irruzione di un nuovo presente per rendere passato l'attuale.(...) Ma c'è una "trascrescenza del passato nel presente" , un coesistere dei due tempi, che vede il presente sempre implicato dal passato. Il passato non è tale perché passa, ma perché permane nel presente come l'altro da sé che lo interroga. Alla successione reale si sovrappone una coesistenza virtuale, in una sorta di doppiofondo della storia, che rimette in gioco la possibilità della memoria come l'impensato del già stato. E' a partire da questo doppiofondo che la libertà incrocia la memoria, rimettendo radicalmente in questione concetti come la verità, la referenza, la stabilità dei contesti interpretativi, nell'assumerli come provvisori e limitati.(...) Si intravede qui uno spostamento da una pretesa fedeltà all'oggetto all'essere fedeli alle proprie convinzioni, che fa emergere la componente soggettiva dell'atto di interpretare.(...) C'è una dimensione politica ineliminabile, anche se non sempre visibile, nel gesto dell'interpretazione, un gioco di forze che si esplica nel richiamare all'evidenza l'iscrizione storica di una traccia piuttosto che di un'altra, nell'operare delle selezioni, nell'ordinare gerarchicamente i nessi e la rete concettuale che si sottende." (Simona Marino, La responsabilità della memoria, in Donne tra memoria e storia, Napoli, 1993)

Nonostante la loro minorità giuridica e sociale protratta, in forme diverse, per molti secoli fino ad epoca contemporanea, le donne sono presenti negli archivi, nelle fonti documentarie che "parlano di loro", certo nella lingua del potere patriarcale.
Queste fonti oggi, dopo il lavoro delle pioniere della storia delle donne, possono essere affrontate con uno sguardo di genere, nella rete problematica che va intessendo "il tentativo di non ridurre la storia a ciò che marca e d'intendere risuonare in essa il tempo (Francoise Collin, La marca e la traccia, in Donne tra memoria e storia, op.cit).
Bibliografia


Home


Nebulosa bibliografica